In caso di pandemia gli USA lascerebbero morire vecchi, malati e poveri

Il Department of Homeand Security [Dipartimento di Sicurezza Interna] dell'amministrazione Bush-Cheney, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) [Centri di controllo e prevenzione delle malattie] e il Department of Health and Human Services (HHS) [Dipartimento della Salute e dei Servizi Sociali] hanno collegialmente fissato le direttive da attuare che raccomandano - in caso di “pandemia” o di crisi di massa - di negare ogni trattamento medico salva-vita a vecchi, malati, feriti gravi e poveri.

I dettagli in questo reportage dell’agenzia Associated Press.
Le direttive proposte, destinate a fungere da programma generale per gli ospedali degli Stati Uniti, raccomandano nello specifico...
che le persone giudicate “ad alto rischio di morte” e con una “scarsa possibilità di sopravvivenza” si vedano negare i servizi e le “risorse limitate”, come indicato dai responsabili designati.

Nello specifico, l'elenco delle persone a cui negare aiuto comprende:

- le persone con più di 85 anni;
- le persone che riportano traumi gravi, inclusi i feriti da incidente o da arma da fuoco;
- gli ustionati gravi;
- le persone con problemi mentali (il morbo di Alzheimer), e
- le persone che soffrono di malattie croniche tra cui problemi a polmoni, al cuore o di diabete.

In altre parole, le persone più svantaggiate saranno lasciate morire.

Da parecchi anni ad oggi, siamo stati testimoni dello svisceramento e della militarizzazione degli Stati Uniti e della sistematica marcia verso il controllo totale sulla popolazione: la creazione del Department of Homeland Security, l’annientamento dei diritti e delle libertà civili, le elezioni manipolate, lo spionaggio dei cittadini e la crescente ed aggressiva riduzione e razionamento dei servizi sociali e sanitari.

Mentre il mondo affonda sempre più profondamente nella crisi (che sia creata ad arte o naturale) - l'infinita guerra mondiale, gli stravolgimenti economici, la scarsità di energia e cibo - questo raggelante nuovo programma è un'ulteriore prova che i poteri in gioco stanno preparando (e/o pianificando) una riduzione della popolazione.

Non è nient’altro che eugenetica - la "pulizia degli imperfetti" che Hitler e i suoi seguaci sognavano - offerta dall’amministrazione Bush-Cheney, docilmente realizzata da legioni di subalterni, e contrastata da pochi.

fonte: www.pressante.com

2 commenti:

Marco ha detto...

Se si valuta che è l'unico paese al mondo che nega l'assistenza alle gestanti e ai bambini c'è poco da meravigliarsi se i primi a fare fuori in caso di crisi acuta saranno i più deboli e i più indifesi se considerati un peso. E la chiamano democrazia e libertà.
Hitler al loro confronto era un "angioletto".
Complimenti per il blog
http://portetemporali.splinder.com
Marco

tsv-fg ha detto...

questi fanno i cowboy in giro per il mondo spacciandosi per salvatori di democrazia ... mi sa che porteranno solo ad un nuovo conflitto e non ci rimetteranno solo i più deboli, ma tutti.

 
Copyright © 2016. sottovoce.360.
Design by Herdiansyah Hamzah. & Distributed by Free Blogger Templates
Creative Commons License